->

22 MAGGIO 2008

PIOTTA dedicata ad Ale e Flami

E l'università sta là a pochi passi e quando passi a casa sono 2 gli abbracci:
uno per tuo padre, uno per tua madre ed il quartiere è qua con i suoi palazzi.

La doccia, la cena, la felpa nera, i soldi, l'i-pod, le chiavi e la benza,
il casco in testa e quello di riserva... le 10 in punto e siete già in partenza.

La vita è la scienza dell'esperienza e la vita è amore e non puoi farne senza,
una vita senza è così meno intensa e stare insieme e a lei per te è la quintessenza.

La notte è densa dopo tanta pioggia e ve ne andate in giro fino a San Lorenzo,
in un buio immenso che se ci penso questo Maggio qui mi sembra ancora inverno.

Appuntamento col destino ma non so se sopravvivo
e se mi chiedi qual è il motivo, non lo so io non lo scrivo.
E se il motivo lo chiedi in alto forse ti risponderanno
ma tu prega mamma prega che se mi cerchi ti sto accanto.

Dall'altra parte c'è una vita vuota, c'è una vita idiota che va avanti a coca,
tra pugni e violenza, un po' di delinquenza... una vita persa nella strafottenza.

E non c'è droga che riempie il vuoto quando il cuore è freddo, freddo come neve
tra la Roma Bene con le ragnatele, con i soldi in tasca ma senza un mestiere.

Parlo di voi ma non sento niente per chi scappa anche dopo un incidente,
per l'onnipotente senza una patente per chi uccide gente così inutilmente, così freddamente.
Quasi non ci credi che tanti progetti stanno in un cassetto
e non c'è più il calcetto e non c'è più il Muretto ma si sa che il mondo qui non è perfetto.

Appuntamento col destino ma non so se sopravvivo
e se mi chiedi qual è il motivo, non lo so io non lo scrivo.
E se il motivo lo chiedi in alto forse ti risponderanno
ma tu prega mamma prega che se mi cerchi ti sto accanto.

E quel funerale era un matrimonio e se Dio ci assiste passerà anche l'odio,
ed era così triste come fossi io, come se quel figlio fossi stato io.
Come fosse mio pure quell'amore e quell'età che poi ti sembra la migliore,
che ti guardi attorno e credi alla giustizia, al bene, alla pace, al futuro che arriva,
all'amore eterno e forse questo è vero quando di mattina vi vedeste in cielo
belli come sempre, belli come il sole come in quella foto sopra al Messaggero.
Ed il tuo cuore batte e non si ferma adesso e tu lo puoi sentire con le mani al petto,
questa è per voi che non ci siete più, la meglio gioventù che guarda da lassù.

Appuntamento col destino ma non so se sopravvivo
e se mi chiedi qual è il motivo, non lo so io non lo scrivo.
E se il motivo lo chiedi in alto forse ti risponderanno
ma tu prega mamma prega che se mi cerchi ti sto accanto.