Benvenuti nel sito dell'Associazione I Bambini di Flami e Ale

La parola a ...

1

set

2009

Massimo Camilletti


"....Un anno fa la notizia di Alessio e Flaminia l'ho appresa, come milioni di persone, dal giornale-radio, tra una notizia di politica e le previsioni del tempo, e avrà suscitato in me quello che puoi immaginare e che avrai provato anche tu e tutti quanti insieme ma.. non mi ricordo.. per quanto tempo saranno rimasti in me quei pensieri, quelle emozioni?

Qualche ora? Qualche giorno? Ogni tanto, casualmente, mi saranno tornate in mente quelle immagini? Capisci dove voglio arrivare? Poi sei arrivata tu, ma poteva essere qualche altra persona o causa, a portarmi di nuovo  dentro.. dietro.. a dare un nome a quei volti frammentati, sempre arcani ma ora un po' più vicini, in un coinvolgimento progressivo che mi ha portato dritto dentro il tuo sentire, che mi ha condotto, passo dopo passo, in un incrocio di una strada di Roma per mantenere una promessa ... dove ho visto un fiore di carta appeso ad un palo e lì accanto una poesia e un foglio pieno di parole d'amore, e due foto, e allora la testa ha iniziato a girare, a girare, mentre c'era una morsa d'acciaio che mi tagliava il fiato e tutto intorno non c'era più niente, sparito il traffico, nessun rumore, un turbine di immagini.. ritrovarsi a pensare ad Alessio e Flaminia e sentire un senso di pace.. sentire che sono da qualche parte, felici, mano nella mano, che ci guardano e allora ho detto loro. di capire.. di perdonare il dolore di chi è rimasto.

Max"

1 settembre 2009