Benvenuti nel sito dell'Associazione I Bambini di Flami e Ale

6

lug

2009

Lettera a Piero Marrazzo


Al Presidente della Regione Lazio, dr. Piero Marrazzo

P.C. Dr.ssa Patrizia Ortolani

Il giorno 18 luglio si terrà a Ponte Milvio una manifestazione, indetta da giovani studenti universitari della LUISS, facoltà di giurisprudenza, per protestare contro l'iniqua e indegna sentenza della Corte di Appello d'Assise, che ha dimezzato a 5 anni la pena inflitta a Stefano Lucidi per aver ucciso i due fidanzatini, Flaminia e Alessio.
Una breve sintesi dell'accaduto.

Sono la mamma di Flaminia Giordani, uccisa appunto da  Stefano Lucidi nel 2008, insieme al fidanzatino Alessio, all'incrocio tra Via Nomentana e Viale Regina Margherita.
Costui, con precedenti di droga, con guida senza patente (perchè ritirata da anni), attraversando ben due semafori rossi in centro città alla velocità di 90 orari, dopo aver falciato i due ragazzi, è scappato via, ha nascosto la macchina, è andato a comprare della coca e poi è tornato a casa come nulla gli fosse accaduto. A suo padre, che la mattina successiva gli ha telefonato per chiedergli conto dei due omicidi, ha risposto testualmente:" Ma che', mi vuoi sputtanare al telefono ?"
Tale testimonianza risulta dagli atti processuali.
Nel processo di primo grado Lucidi è stato condannato a 10 anni per omicidio volontario e omissione di soccorso. La Corte d'Assise d'Appello il 18 giugno ha deciso che si trattava "solo" di omicidio colposo, ha dimezzato la pena a 5 anni e gli ha concesso le ATTENUANTI GENERICHE!!

L'indignazione popolare, benché i giudici abbiano emesso una sentenza in nome del popolo italiano, è immensa e incontenibile e sono soprattutto i giovani che si arrabbiano e reclamano una giustizia giusta !!

Chiedo che il Presidente Marrazzo si unisca ai giovani romani, per condividere con genitori e figli la voglia di ripristinare un sistema di giustizia "giusto", che consenta di credere ancora in un futuro migliore per il nostro Paese.

Ringrazio per l'attenzione e mi riservo di inviare quanto prima il programma dettagliato della manifestazione.

Cordialmente Teresa Chironi

6 luglio 2009