Benvenuti nel sito dell'Associazione I Bambini di Flami e Ale

24

mag

2008

ALESSIO E FLAMINIA


Flaminia Giordani, 23 anni, era una bella ragazza. Solare, e con tanti sogni da realizzare. Anche il suo ragazzo, Alessio Giuliani, stessa età, non era da meno, innamoratissimo di quella ragazza con la quale, ormai da due anni, divideva ogni minuto della sua vita.

$entry->title

Si erano innamorati all'università e non si erano più lasciati. Flaminia, oltre alla laurea in economia che presto avrebbe raggiunto, covava anche un altro desiderio: fare l'attrice. Per ora certo era un gioco, un sogno, però, timidamente, i primi passi nel mondo dello spettacolo li aveva già fatti, partecipando all'elezione di Miss Muretto e poi, diverse particine 'di contorno' in alcuni film. Giovedì, in una serata dolce che solo Roma sa offrire, il destino ha voluto che la luce si incontrasse con il buio, la gioia con il dolore, la vita con la morte. Un colpo improvviso in mezzo a quel maledetto incrocio che taglia viale Regina Margherita a due passi da Porta Pia, e tutti sogni volano via. Un "pirata" della strada, l'ennesimo delinquente al volante che incurante della vita altrui, decide di distruggerla. Stefano Lucidi, 33 anni, non doveva essere al volante di quella Mercedes né tanto meno avrebbe dovuto "tagliare" il semaforo con il rosso. Alessio e Flaminia sono volati per oltre venti metri dal luogo del tremendo impatto, mentre il "pirata" fuggiva nella notte. Lo hanno acciuffato la mattina dopo e lo hanno sbattuto a Regina Coeli: duplice omicidio volontario e omissione di soccorso. Alessio non ha superato la notte e la sua Flaminia lo ha raggiunto all'alba del nuovo giorno. Nei tempi andati, i "pirati" finivano in catene alla Cayenna...

(Gericus)
[foto tratta da Il Giornale: Alessio e Flaminia]

fonte: Gericus Bellorto /blog

24 maggio 2008